Se non visualizzi correttamente questa mail clicca qui


"I viaggi di Prospettiva Arte"

Sabato 30 marzo

Tuscania e Bagnaia

La Tuscia tra Medio Evo e Rinascimento

itinerario culturale di un giorno in pullman

Nel 1966 Mario Monicelli scelse i borghi e le colline della Tuscia per girarvi l’Armata Brancaleone. Prima e dopo di lui altri registi si sono lasciati catturare dagli scenari fuori dal tempo di cui l’Alto Lazio è ricco.
Dagli Etruschi in avanti, le civiltà che sono trascorse hanno lasciato testimonianze emozionanti del loro passaggio.
L’itinerario che abbiamo scelto passa per il Medio Evo di Tuscania e delle sue splendide chiese romaniche e attraversa il centro storico di Viterbo, noto per il suo intatto quartiere di San Pellegrino.
Tra le numerose residenze principesche del Rinascimento, Villa Lante a Bagnaia regala ai visitatori le stanze verdi e i giochi d’acqua del suo giardino, nel quale lo spirito del Cinquecento ritrova le delizie delle residenze antico romane, consacrate all’otium.


Ore 7.45 Appuntamento: Fontana dell'ACEA a Piazzale Ostiense
Partenza in pullman per Bagnaia e visita guidata del Giardino e delle Palazzine storiche di Villa Lante

Il giardino di Villa Lante è uno dei più celebri esempi di parco rinascimentale all’italiana. Opera del Vignola, al servizio del cardinale Gambara, si sviluppa su un sistema di terrazze.
L’acqua ne è l’elemento caratterizzante, disciplinata in vasche o zampillante, scorrente in rivoli o in cascatelle, con calcolati effetti.
Le due eleganti palazzine gemelle hanno ambienti affrescati da Agostino Tassi, Antonio Tempesta, Raffaellino da Reggio.

A seguire: trasferimento nella vicina Viterbo e passeggiata guidata tra il Quartiere San Pellegrino e il Palazzo dei Papi

San Pellegrino è il quartiere medioevale di Viterbo, uno dei meglio conservati.
Gli spazi sono definiti da archi, portici, cavalcavia e profferli, le caratteristiche scale a una rampa appoggiate alle facciate delle case.
Il Palazzo dei Papi si affaccia sulla stessa piazza del Duomo di San Lorenzo; l'elegantissima loggia ad arcatelle gotiche è il simbolo di Viterbo.

Pranzo libero

Nel pomeriggio partenza per Tuscania e visita guidata delle chiese di Santa Maria Maggiore e di San Pietro.

Poste sul Colle San Pietro, dove sorgeva l'acropoli del centro etrusco, sono splendide testimonianze di architettura romanico-longobarda le cui origini risalgono all'VIII secolo.
Presentano entrambe facciate ricche di sculture sulle quali permangono resti di affreschi e arredi liturgici medioevali.

Ore 20.00 circa rientro previsto a Roma

Quota di partecipazione:
- per un gruppo non inferiore ai 20 partecipanti: € 68,00
- per un gruppo non inferiore ai 25 partecipanti: € 62,00

La quota comprende:
- viaggio A/R in pullman GT
- assicurazione infortuni
- auricolari
- uno storico dell’arte e un responsabile tecnico al seguito del gruppo per l’intera giornata

La quota non comprende:
- pranzo, extra e quanto non menzionato ne "La quota comprende"

Prenotazione obbligatoria entro il 22 marzo

Modalità di pagamento:
- Acconto da versare all'atto della prenotazione € 30,00
- Saldo da versare entro il 25 marzo

L'adesione e i versamenti vanno comunicati tramite mail a Ass. Cult. Prospettiva Arte info@prospettivaarte.it:
– specificando il nominativo dei partecipanti e un recapito telefonico
– allegando bonifico bancario (salvo differenti accordi) da effettuare sul seguente conto corrente:
IBAN IT56M0335901600100000132330 intestato a Associazione Prospettiva Arte specificando nella causale: “Tuscania e Bagnaia”

Penalità in caso di recesso:
- dalla data di prenotazione fino al 22 marzo 50% dell'acconto versato
- dopo tale data nessun rimborso è possibile

Nota:
- L'associazione si impegna a rispettare il programma che potrebbe però subire variazioni per motivi tecnico-organizzativi indipendenti dalla propria volontà.
- L'associazione si riserva la facoltà di annullare il viaggio qualora non si raggiunga il numero minimo di partecipanti