Intestazione_1.jpg
Intestazione.jpg
1.jpg
1.jpg

"Firenze è una città che incoraggia le vocazioni artistiche: 
Se hai i tuoi occhi, i tuoi sensi aperti, vedi delle cose talmente straordinarie che è difficile, poi, diventare una persona qualsiasi"

-FRANCO ZEFFIRELLI- 

3.jpg
3.jpg

Due giorni a Firenze per cogliere altri frammenti della sua bellezza dopo il viaggio del 2018. Stavolta alloggeremo
Oltrarno, subito all'imbocco del Ponte Vecchio, di fronte al Corridoio Vasariano che collega il Palazzo della
Signoria con la residenza di Palazzo Pitti, sede di alcuni tra i più importanti musei fiorentini e in particolare della
preziosa Galleria Palatina.
Il Museo dell'Opera del Duomo è una vera meraviglia, un concentrato di bellezza che stupisce e commuove.
La ristrutturazione degli ambienti e la risistemazione delle opere lo ha reso un museo imprescindibile per la
conoscenza della scultura fiorentina. Ci diletteremo altresì con uno sguardo al mondo dello spettacolo, tra storia
del teatro e del cinema presso la Fondazione Franco Zeffirelli e in quello della moda curiosando tra le prestigiose
collezioni Gucci.

3.jpg
3.jpg
1giorno.jpg

-Ore 8.15 appuntamento alla Stazione Termini 

-Ore 8.35 partenza per Firenze in treno Frecciarossa in posti riservati 2° classe

-Ore 10.11 arrivo alla Stazione di Firenze Santa Maria Novella e trasferimento con Taxi privato in hotel. 
Deposito dei bagagli e inizio delle visite.

-Visita guidata del
Museo Zeffirelli - Fondazione Franco Zeffirelli

Cinema, teatro di prosa, opera lirica: l'ampio orizzonte artistico di Franco Zeffirelli narrato nelle sale del museo a lui
dedicato, alle spalle di Piazza della Signoria. In mostra, disegni, bozzetti, figurini di costumi, documenti fotografici,
che permettono di ricostruire allestimenti storici come quelli delle opere di Shakespeare e di Eduardo nei maggiori
teatri del mondo, ma anche incontri e sodalizi formativi, come l'esperienza giovanile accanto a Luchino Visconti e il
rapporto con Maria Callas.Una sala ospita la ricostruzione fedele dello studio privato, con oggetti, foto ricordo e
mobili originali. Altamente scenografica, a metà percorso, la Sala Inferno, dedicata al progetto irrealizzato
sull'Inferno dantesco, nella quale i bozzetti di Zeffirelli sono proiettati sulle pareti e sul soffitto.
zeffirelli.jpg
3.jpg
3.jpg
pitti.jpg

-Nel pomeriggio  visita guidata della Galleria Palatina e del Tesoro dei Granduchi a Palazzo Pitti

Originale e sorprendente l'esterno di Palazzo Pitti, nella curiosa combinazione di rustico e di grandioso. Una reggia
a tutti gli effetti, nella quale i Medici hanno abitato dalla fine del '500 al XVIII secolo; una reggia necessaria a
sancire la rinomanza europea della dinastia, imparentata con le corone di Francia, Austria e Spagna. Dei vari musei
situati all'interno, l'imperdibile Galleria Palatina schiude al pubblico una magnifica collezione d'arte, esposta in
splendide sale affrescate, tra cui spiccano quelle decorate da Pietro da Cortona e dall'allievo Ciro Ferri nel pieno
del Seicento. Numericamente notevole il gruppo delle opere di Raffaello, come la Madonna del Granduca, la
Madonna della Seggiola e il ritratto della cosiddetta "Velata". E ancora: Filippo Lippi, Tiziano, Andrea del Sarto,
Botticelli, Artemisia, un Cupido dormiente del Caravaggio.
Il Tesoro Granducale, noto anche come Museo degli Argenti, conserva cammei, oggetti in cristallo di rocca,
reliquiari, porcellane cinesi, oggetti in ambra, prodotti dalle manifatture granducali e da grandi artigiani d'Europa o
provenienti da luoghi lontani ed esotici.



-Tempo libero a disposizione

-Cena in hotel presso il Ristorante
"Alla Torre de' Rossi"

3.jpg
3.jpg
giorno2.jpg

-Dopo la prima colazione in hotel, visita guidata del Museo dell'Opera del Duomo

Riallestito da alcuni anni, è uno dei più bei musei di scultura in Italia e probabilmente nel mondo, sia per l'importanza
delle opere, che per la loro sistemazione e presentazione al pubblico. Tre secoli di scultura fiorentina dal Trecento
al Cinquecento, costituita dagli originali eseguiti per decorare il Duomo, il Battistero, il Campanile, da artisti come
Arnolfo di Cambio, Andrea Pisano, Donatello, Luca della Robbia. Al pianterreno, a portati di occhi, sono esposte
le tre porte del Battistero, tra cui quella del Paradiso di Lorenzo Ghiberti.
Un settore è dedicato alla genesi e alla costruzione della cupola del Duomo da parte del Brunelleschi, di cui è
esposto il modello ligneo.
Di Michelangelo, in un angolo tutto per lui, c'è la Pietà Bandini, incompiuta e bellissima.


-Pranzo libero

 

duomo.jpg
3.jpg
3.jpg
gucci-museum-9.jpg

-Nel primo pomeriggio visita guidata del Museo Gucci in piazza della Signoria

Il Museo, che occupa lo storico Palazzo della Mercanzia a lato di Palazzo Vecchio, presenta la storia del marchio
Gucci attraverso le collezioni di borse e valigie, oggetti di valore, abiti da sera e foulard dal celebre motivo
floreale, continuamente reinterpretato nel corso del tempo. Al primo piano può anche capitare di trovarsi davanti
a opere e installazione di artisti contemporanei, scelte con la collaborazione della Fondazione Pinault.


-Trasferimento alla Stazione Santa Maria Novella e recupero dei bagagli


-Ore 18.33 Partenza per Roma con treno Frecciarossa

-Ore 20.10 arrivo a Roma Stazione Termini

                                                 QUOTA DI PARTECIPAZIONE

-Per un gruppo non inferiore alle 15 persone: € 265,00 p.p.

-Per un gruppo non inferiore alle 20 persone: € 250,00 p.p.

-Supplemento camera doppia uso singola: € 85,00


LA QUOTA COMPRENDE:

-Pernottamento e prima colazione presso Hotel Pitti Palace al Ponte Vecchio, 4 stelle;
(Borgo San Jacopo, 3/R – Tel 055 2398711 - www.florencehotelpittipalacealpontevecchio.com)

-Una cena in hotel presso il Ristorante “Alla Torre dei Rossi”, bevande incluse;
Trasferimento dalla stazione Santa Maria Novella all’Hotel e trasporto bagagli da hotel a
Stazione in taxi privato

-Assicurazione medico/bagaglio

-Auricolari

-Tassa di soggiorno

-Una storica dell’arte e un responsabile tecnico al seguito del gruppo per tutta la durata del viaggio




LA QUOTA NON COMPRENDE:

Pranzi, biglietti del treno, biglietti d’ingresso nei musei, extra, mance, assicurazione annullamento
viaggio (facoltativa)
e tutto quanto non menzionato ne “la quota comprende”

3.jpg
3.jpg

NOTE TECNICHE

-Il costo del biglietto del treno A/R è di circa € 76,00 per persona soggetto a riconferma al momento dell'emissione.

-Chi lo desidera potrà acquistare direttamente il proprio biglietto dandone ovviamente comunicazione al
momento della prenotazione.

-Il costo complessivo per persona dei biglietti d’ingresso a tutti i musei/siti programmati è di circa € 45,00 pp,
soggetti a riconferma al momento dell’acquisto.

-L’assicurazione annullamento viaggio è facoltativa e il costo è di € 15,00 in camera doppia e € 20,00
in camera singola.

-L’adesione a tutte le visite non è obbligatoria.
All'atto della prenotazione si prega di specificare a quali visite si intende partecipare.

-E’ obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi al chiuso.

-Siamo impegnati al rispetto del presente programma. Qualora fosse necessario, ci riserviamo la possibilità di
apportare variazioni per motivi tecnico-organizzativi.

3.jpg
3.jpg

MODALITÀ DI PRENOTAZIONE E PAGAMENTO

-Le iscrizioni al viaggio sono aperte dal 12/07/2021 al 28/07/2021 fino ad esaurimento camere.

-Le prenotazioni vanno comunicate tramite email all'Associazione Culturale Prospettiva Arte info@prospettivaarte.it

-Cell. 327 8186501 - specificando: nome, cognome, un recapito telefonico, allegando copia del bonifico bancario
di € 100,00 pp da effettuare sul seguente conto corrente:

-Unicredit Banca – Filiale Morelli, 41
IBAN IT88Z0200805061000105920239
intestato a Associazione Prospettiva Arte specificando nella causale “acconto viaggio Firenze”.

-Saldo entro il 01/09/2020.
In tale data verranno comunicati sia il costo effettivo del biglietto del treno sia quello dei siti di visita.
Ad ogni partecipante, in funzione delle sue scelte, verrà comunicato l'ammontare del saldo finale.


NOTE TECNICHE

-Siamo impegnati al rispetto del presente programma. Qualora fosse necessario, ci riserviamo la possibilità di
apportare variazioni per motivi tecnico-organizzativi.

-L'Associazione si riserva la facoltà di annullare il viaggio qualora non si raggiunga il numero minimo
di partecipanti


PENALITÀ DI CANCELLAZIONE

-50% della quota fino a 21 giorni prima della data di partenza
-75% della quota fino a 3 giorni prima della data di partenza
-100% dopo tale termine


PENALITÀ BIGLIETTERIA TRENITALIA
Secondo le regole del biglietto emesso.

3.jpg
3.jpg
pa.jpg
mtur.jpg
3.jpg
3.jpg