ven 09 lug | Visita guidata

LA CASA MUSEO DI ALBERTO SORDI

La registrazione è stata chiusa
LA CASA MUSEO DI ALBERTO SORDI

Orario & Luogo

09 lug, 18:30
Visita guidata, Piazzale Numa Pompilio, Roma RM, Italia

L'evento

Dal 1958 al 2003 Sordi è vissuto in questa villa costruita negli anni Trenta presso la Passeggiata Archeologica. Visitarla significa entrare nei luoghi della vita privata del grande attore, ma anche nella storia del cinema italiano del Novecento che Sordi ha incarnato come pochi altri grandi interpreti.

Le memorie, i cimeli, le fotografie si mescolano agli oggetti e alle opere di valore artistico, che hanno spinto il Ministero dei Beni Culturali a sottoporre a vicolo l'edificio.

Il Museo è gestito dalla Fondazione voluta dalla sorella Aurelia all'indomani della morte di Alberto.

La recente riapertura alle visite suggella e si pone in continuità con la riconoscenza che Sordi ha sempre generosamente mostrato nei confronti di quel pubblico cui sapeva di dovere il successo.

INFORMAZIONI

La visita sarà curata dalla Dottoressa Andreina Ciufo

Appuntamento: Piazzale Numa Pompilio - angolo Via Druso (gabbiotto vigili urbani)

Quota di partecipazione: Associati e Soci Cral: € 19,00 p.p. - Ospiti € 21,00 p.p.  - Ragazzi dai 6 ai 14 anni  € 16.00

Prenotazione obbligatoria e impegnativa tramite email: info@prospettivaarte.it, specificando nome, numero dei partecipanti, un recapito telefonico e allegando copia del bonifico bancario.

La quota comprende: biglietto d’ingresso, visita guidata, auricolari

Prenotazione tramite email a: info@prospettivaarte.it, specificndo nome, numero dei partecipanti, un recapito telefonico e allegando bonifico bancario:

INTESTAZIONE: ASSOCIAZIONE PROSPETTIVA ARTE BANCA UNICREDIT - FILIALE MORELLI, 41

IBAN: IT88Z0200805061000105920239

Causale: “Casa Museo Sordi 9 Luglio”

In caso di disdetta la quota dovrà essere comunque corrisposta. È possibile farsi sostituire.

Il gruppo potrà essere composto da un massimo di 24 partecipanti. E’ necessario l’uso della mascherina e rispettare le distanze interpersonali di un metro.

Condividi questo evento